Mostra “Dettagli e Orme” di Chicca Regalino

19/06/2017

"Dettagli e orme" è il titolo pensato dal professor Angelo Trimarco per questo il ciclo di dipinti dell'artista milanese Chicca Regalino, che Alessandro Vitiello, curatore della mostra, propone come una delle principali iniziative della sua home gallery di Roma per il 2017.
Una mostra itinerante, che attraversando da Sud a Nord la Penisola tocca ora Ravenna, dopo Napoli e Roma, come terza piazza, tutt'altro che casuale, del percorso espositivo. Nove tele, rispetto alle 12 dell'intero ciclo, saranno esposte nello storico Palazzo Bezzi – via di Roma 47 – sede della S.e.r.s. da giovedì 22 giugno (vernissage alle 18:30) a domenica 2 luglio 2017.
“Chicca Regalino, lavorando nello spazio della pittura figurativa, lo sottopone al tempo stesso, a un movimento di distanziamento, di corrosione e, in una parola, di messa in problema. Cosi alla fine del figurativo non restano che i dettagli e le orme: il nucleo, si potrebbe dire, intorno al quale si svolge la drammaturgia delle linee, del colore e dei loro intrecci, a cui, secondo il detto di Plinio, è da ricondurre la pratica pittorica”. (Angelo Trimarco)
Perché nove i ritratti, talvolta solo accennati, a Ravenna? Il Nove accompagna l'opera di Dante Alighieri, sepolto in questa città. Nove è il numero dell'Amor Divino (quadrato di tre), ma anche quello che il poeta associa a Beatrice, portatrice di beatitudine: a nove anni gli appare per la prima volta, nove anni dopo lo saluta per la prima volta "l'ora nona di quel giorno". E poi, nove sono i cerchi dell'Inferno e altrettante le sfere celesti del Paradiso. “Fulcro della vicenda personale e spirituale di Dante, della sua cosmologia, cifra di Provvidenza, Salvezza, che ordina tutti gli stadi dell'esistenza, è in quest'alta veste simbolica che la mostra propone queste nove opere, perché anch'esse emblema del cammino interiore dell’artista Chicca Regalino”. (Luca Di Giacomo)
“È un piacere – ha dichiarato l’assessora alla Cultura Elsa Signorino – ospitare a Ravenna questa mostra che è già stata allestita in importanti città come Roma e Napoli. Ci fa piacere che gli organizzatori e l’artista, avendo riconosciuto Ravenna come luogo di riferimento culturale, abbiamo voluto portarla nella nostra città. Inoltre, la mostra è un’opportunità di arricchimento dell’offerta di appuntamenti artistici”.
Chicca Regalino, milanese di nascita, due figli, vive e lavora tra Salerno e Roma. Prima di Ravenna ha esposto a Roma, a Napoli e nella sua città a Salerno. È la matita da disegno il suo primo amore, che si porterà dietro in tutto il suo percorso artistico. Un cammino a tappe, ispirato alla partenza dallo zio Gian Franco Arciero, fotografo ed editore di punta nella Roma degli anni ’70 e ’80, e dalla grande fotografa rumeno-francese Irina Ionesco, che Chicca Regalino ebbe modo di incontrare in diverse occasioni. Sono anche gli anni in cui frequenta l’Istituto europeo del design di Roma. Ha dunque l’opportunità di mettere alla prova la sua vena creativa in diversi ambiti espressivi. Illustrazione, grafica, street art, fumetto, e finanche la scrittura (due i romanzi brevi: “Serena” e “La passeggiata di Gaja”) fanno parte del suo grande bagaglio di esperienze. Tecnica straordinaria, fin da subito il ritratto per Chicca Regalino è lo strumento per indagare il mondo, e il dettaglio “inciso” nei corpi la cifra importante della sua pittura. La ispirano la drammaticità di Caravaggio e l’iperrealismo inquieto di Dino Valls.
"Alessandro Vitiello Home Gallery” (avhg.it) è una start up culturale fondata a Roma dal giornalista e collezionista Alessandro Vitiello. Il suo interesse è rivolto principalmente a giovani artisti concettuali e materici, concentrati cioè a indagare e lavorare sulla "materia" considerata già essa espressione artistica e veicolo di comunicazione oltreché elemento di partenza per creare l’opera.
Per informazioni: info@avhg.it – 06 89527115 - 3484502101

 

 

Please reload

Direttore responsabile Paolo Gentili

Aut.Trib. Ravenna n.1451/2019

© 2019  Millemedia8 per la comunicazione