Cerca
  • RAVENNA

Indagine on line sulla “reputazione” dei lidi ravennati. Molto bene le spiagge, soprattutto divertim



Un’analisi on line che restituisce la “reputazione” dei 9 lidi di Ravenna. E’ stata presentata in anteprima ad operatori turistici, Proloco, associazioni di categoria. "Si tratta del primo passo del lavoro che abbiamo avviato per l'analisi reputazionale dei 9 lidi - dichiara l'assessore al Turismo Giacomo Costantini - che dovrà concludersi con un piano di marketing per il riposizionamento del nostro prodotto balneare, importantissimo per il turismo della città". I risultati dell’analisi, valutati secondo l'indicatore di “reputazione e sentiment” GRI (certificato dalla Cornelle University, USA), hanno evidenziato che turisti e viaggiatori negli ultimi 12 mesi hanno espresso su internet un’opinione mediamente positiva per l’84,7% (GRI) rispetto all’insieme dell’offerta turistica dei 38 km di costa. L’apprezzamento più alto è stato per gli “eventi” con il 95%, a seguire gli “stabilimenti balneari” e altri luoghi di interesse con l’88,4%, i “ristoranti” con l’87,6% e infine per le “strutture ricettive” (hotel, B&B, case vacanze, camping) con l’82,2%. I fattori valutati più positivamente sono “ubicazione” (95%), “staff e personale” (94%) e “divertimento” (91%). Sono state analizzate 10.162 recensioni pertinenti con l’offerta turistica dei 9 lidi avendo come fonti 175 siti di “conversazione turistica” nel mondo, tra i quali motori di ricerca come Google, Online Travel Agency (OTA) come Booking.com o Tripadvisor, social network come Facebook, etc. E’ la prima volta che questa indagine online viene realizzata sulle spiagge ravennati, ottenendo indicazioni dirette, recenti e tracciabili dalle diverse tipologie di consumatori finali (49% famiglie, 33,6% coppie, 8,1% individuali, 7,6% gruppi e 1,7% business). Molto utili per il lavoro degli operatori privati e per quello del Servizio turismo del Comune di Ravenna. Sullo sfondo l’idea di tendere a organizzare una destinazione-piattaforma “open air” che esalti le vocazioni dei 9 lidi, strutturi in prodotti turistici “ambiente”, “sport” e “benessere”, sia attiva tutto l’anno e accessibile online e offline, e per questo capace di aumentare soprattutto l’arrivo di turisti internazionali. “Da questo importante patrimonio di indicazioni – ha affermato l’assessore al Turismo Giacomo Costantini - prende ora avvio un percorso di collaborazione che da luglio a ottobre coinvolgerà turisti, operatori e cittadini. Tra le azioni più significative, la messa online a breve dello strumento partecipativo “Ravenna il Turismo che vorrei”, che permetterà a chiunque di confrontarsi sul futuro dei lidi ravennati, e da settembre a ottobre 9 incontri in ogni località (i cosiddetti focus group), per far emergere e mappare esigenze e proposte per arrivare così a un progetto condiviso di valorizzazione”.



1 visualizzazione

Direttore responsabile Paolo Gentili

Aut.Trib. Ravenna n.1451/2019

© 2019  Millemedia8 per la comunicazione