Cerca
  • RAVENNA

Teatro Socjale, prosegue la 27° stagione: ecco il ricco programma per il nuovo anno


Teatro Socjale, prosegue la 27° stagione: ecco il ricco programma per il nuovo anno

A Piangipane è tutto pronto per la ripresa della stagione: quest'anno 14 concerti di artisti già affermati e nuovi astri emergenti del territorio; pellicole d'autore; 4 incontri divulgativi fra storia e scienza e, naturalmente, i cappelletti del Socjale Dopo la pausa natalizia, riprende la 27° stagione del Teatro Socjale di Piangipane, realizzata in collaborazione tra gli altri con il Comune di Ravenna, che si preannuncia ricca di eventi ed emozioni. L'obiettivo è sempre lo stesso: offrire ai soci spettacoli che sappiano tenere assieme artisti già affermati del panorama nazionale (con un'attenzione particolare, quest'anno, alle voci femminili) e nuove promesse del nostro territorio. Così, nel programma del Socjale, trovano spazio sia grandi esponenti della musica italiana, come i piemontesi Perturbazione, Linda Valori, con la sua voce black potente e raffinata e un affermato cantautore come Gerardo Balestrieri, sia gruppi di ragazzi poco più che 18enni della provincia di Ravenna, come i T-Bones Quartet, o giovani compagini che presenteranno in anteprima i loro spettacoli, come i Calzini Spaiati con il loro musical “Eroi”. Assieme agli spettacoli, prosegue anche un altro impegno del Socjale, quello economico: in tempi di difficoltà, il tentativo è sempre quello di tenere il più contenuti possibili i prezzi, per garantire a tutti la fruizione delle proposte culturali. Quasi tutti i concerti costeranno 10 euro e a chi rinnoverà la sua tessera entro gennaio verrà offerto un piatto di cappelletti: un modo per premiare i soci e per ammortizzare golosamente il costo dell'iscrizione. La programmazione è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa in municipio. La fedeltà dei soci – hanno sottolineato gli organizzatori - ha permesso di portare a termine due interventi di solidarietà che vorremmo ricordare: grazie ai ricavi dei concerti dello scorso anno è stata dotata di un defibrillatore l'area sportiva di Piangipane ed è stata donata una somma alla Protezione Civile in aiuto delle popolazioni colpite dal terremoto del Centro Italia. Al termine della presentazione l’assessora alla Cultura Elsa Signorino ha sottolineato che “questa programmazione conferma ancora una volta l’importanza del ruolo che il Socjale ha svolto e svolge, smentendo tutti i luoghi comuni sul rapporto tra centro e periferia, essendo diventato punto di riferimento di un pubblico molto vasto, che proviene da ben al di là dei confini territoriali nei quali il Socjale opera”. Signorino ha definito quella del Socjale “un’esperienza per molti versi unica e promotrice di molteplici valori e significati positivi, che vanno dal connubio tra cultura e solidarietà alla proposta combinata di artisti affermati e giovani talenti del territorio, alla maggiore accessibilità possibile da parte del pubblico, alla promozione della valenza simbolica della convivialità”. I venerdì musicali del Socjale Il primo appuntamento sarà venerdì 13 gennaio (alle 21 apertura delle porte, alle 22 inizio dello spettacolo) con una voce black potente e graffiante, quella di Linda Valori, accompagnata dal Maurizio Pugno Quartet. Il 20 gennaio sarà la volta di Bruskers Guitar Duo, al secolo le chitarre di Eugenio Polacchini e Maurizio Mingozzi, artisti riconosciuti a livello internazionale, che intratterranno il pubblico con i loro virtuosismi a sei corde. Il 27 gennaio ci sarà un appuntamento imperdibile con i Perturbazione, uno dei principali gruppi rock italiani. Febbraio proseguirà con quattro concerti: venerdì 3 febbraio aprirà le danza il funambolo del rock & roll, Matthew Lee, accompagnato dal suo gruppo; il 10 sarà la volta del trio capitanato dal giovane cantautore apolide Gerardo Balestrieri; il 17 appuntamento con il jazz e il blues della scat singer canadese Lauren Bush accompagnata dal Luca di Luzio quartet; l'ultimo venerdì del mese si esibiranno le giovane promesse del nostro territorio, i T-Bones quartet, con il loro Texas blues. Ben sei gli appuntamenti di marzo. Venerdì 3 si parte alla grande con il jazz di una compagine che arriva direttamente da Manhattan: il sax di Piero Odorici sarà accompagnato dagli altri elementi dell'Organ Groovin Quartet: Jim Rotondi alla tromba, Andy Watson alla batteria, Renato Chicco all'organo, artisti al centro della scena jazz internazionale. Si prosegue quindi con tre tributi: il 10 sarà dedicato ai Pooh, con gli Spring Pooh Project; il 17 si ricorderanno i Queen, con la tribute band ufficiale italiana, i Killer Queen; il 24 si celebrerà la voce della grande Mina con Cinzia Bellini e i Viale Mazzini Quintet. Chiude il mese di marzo l'anteprima assoluta di un musical, Eroi, che sarà presentato alle 21:45 venerdì 31 dai Calzini Spaiati, gruppo di giovani artisti di Alfonsine. Domenica 12 marzo ci sarà inoltre una gradita incursione di Titta, il “dottore dell'amore” ravennate, che si esibirà alle 16:30 in un concerto per festeggiare il 25 anni di carriera e per presentare il nuovo album. Infine, venerdì 7 aprile, a partire dalle 20:45, si festeggerà la chiusura della stagione con la grande sfida “Vecchi contro giovani”, uno spettacolo a scopo benefico organizzato in collaborazione con Romagna Acque in occasione della giornata mondiale dell’acqua. Il ricavato sarà devoluto alle associazioni Il volo di Martina e Auxilia Onlus. I martedì del cinema al Socjale Sette film in due mesi per cominciare la rassegna cinematografica del Socjale con pellicole d'autore. Come al solito l'apertura delle porte è alle 20:45, la proiezione inizierà dalle 21:30 e durante l'intervallo si potranno gustare i cappelletti fatti dai soci e un bicchiere di vino. Tutto a 10 euro. Il mese di gennaio è dedicato al più complesso dei rapporti umani: quello fra uomo e donna. Il primo appuntamento sarà martedì 17 con il film “Tutto può accadere a Broadway” di Peter Bogdanovich; si proseguirà con “Il piano di Maggie” di Rebecca Miller il 24 e “Tutti vogliono qualcosa” di Richard Linklater il 31. Febbraio offrirà agli spettatori del Socjale un viaggio “Lungo la penisola”: si parte il 7 febbraio con “Ma Loute” di Bruno Dumont, e si continua con “Carol” di Todd Haynes il 14, “The nice Guys” di Shane Black il 21 e infine “Sing Street” di John Carney il 28 febbraio. Il programma di marzo e aprile verrà comunicato successivamente. I mercoledì della divulgazione al Socjale Al Socjale non mancherà nel 2017 uno spazio per la divulgazione scientifica, con i mercoledì della divulgazione: tutti gli incontri inizieranno alle 21 e saranno conclusi da una mangiata di cappelletti. L'8 febbraio ci sarà l'ultimo “mercoledì della Grande Guerra”, che conclude una serie di incontri dedicati ad approfondire l'impatto del primo conflitto mondiale nei nostri territori. Il titolo dell'incontro sarà “Porto Corsini e la Grande Guerra in Adriatico”: conduce la conversazione Mauro Antonellini, membro del Comitato Scientifico Museo Baracca di Lugo. Ci saranno quindi altri tre appuntamenti con la “Scjenza al Socjale”. Il primo si terrà il 25 gennaio e si parlerà de “Il programma Pompei: archeologia e ingegneria a confronto” con Giuseppe Lepore, responsabile dell'unità organizzativa di sede (UOS) Ravenna del Dipartimento di Storia, Culture e Civiltà Unibo Sezione archeologia ed Enrico Giorgi, docente di Metodologie della Ricerca Unibo, nonché direttore di Scavi Pompei. Il 22 febbraio sarà l'occasione di approfondire una straordinaria figura scientifica italiana: “Enrico Fermi: una duplice genialità, teorica e pratica” assieme a Luisa Cifarelli, Presidente della Società Italiana di Fisica, del Museo Storico della Fisica e del Centro Studi e Ricerche “Enrico Fermi” di Roma. Infine, il 22 marzo, una serata divulgativa per parlare di un tema sempre più attuale e discusso: “I vaccini: una conoscenza responsabile”, grazie alla conversazione condotta da Sandra Cristino del Dipartimento BiGeA, Docente di Igiene generale e applicata; Massimo Abate, Coordinatore di Centro di Riferimento Specialistico – Trapianto di cellule staminali ed Oncologia Pediatrica muscolo-scheletrica Istituto Ortopedico Rizzoli Bologna e Federico Marchetti, Direttore U.O. Aziendale di Pediatria Ospedale di Ravenna. Per altre informazioni consultare il sito internet www.teatrosocjale.it


8 visualizzazioni

Direttore responsabile Paolo Gentili

Aut.Trib. Ravenna n.1451/2019

© 2019  Millemedia8 per la comunicazione