Cerca
  • RAVENNA

Lunedì in Classense un incontro dedicato al progetto “Bill, la biblioteca della legalità”


Lunedì, 9 gennaio, alle 15.30 alla sala Muratori della biblioteca Classense (via Baccarini 5) è in programma il primo di due appuntamenti (quello successivo sarà il 9 febbraio) rivolti in particolare a insegnanti, genitori ed educatori, ma aperti comunque a chiunque fosse interessato, che Istituzione Biblioteca Classense e assessorato alle Politiche giovanili organizzano come momento formativo riconosciuto anche dall’Ufficio scolastico provinciale. Ospite del primo incontro Silvana Sola di Ibby Italia (la rete internazionale che promuove il diritto di bambini e ragazzi ai buoni libri e alla lettura, fondata negli anni Cinquanta da Jella Lepman e alla quale la biblioteca Classense aderisce) che ha curato anche il progetto “Bill, la biblioteca della legalità”, nato un paio di anni fa nelle Marche alla Fattoria della legalità di Isola del Piano, nella casa dell’antimafia sociale promossa da Libera. L’iniziativa, sostenuta da Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e Ibc Regione Emilia Romagna, mira a promuovere la cultura della legalità attraverso la valorizzazione della lettura e il coinvolgimento delle scuole. L’incontro costituisce anche l’avvio della nuova edizione del progetto “Liberi dalle mafie”, promosso da anni da associazione Pereira e che quest’anno si svilupperà in due classi del liceo scientifico Oriani. Bill è un progetto nato per diffondere la cultura della legalità tra le giovani generazioni, per costruire un immaginario che ponga il senso civico al centro di una riflessione condivisa, stimolo per una serie di azioni concrete e diffuse. “Bill” è una collezione ragionata di testi - dalla narrativa alla saggistica, fino ai libri illustrati - per giovani lettori dagli 8 ai 15 anni. I libri della biblioteca della legalità presenti nelle biblioteche del sistema bibliotecario dell’Istituzione Classense e quindi facilmente fruibili attraverso il prestito a domicilio, raccontano esperienze dolorose ma anche occasioni di riscatto e rinascita, vicende di mafia ma anche storie di eroi. L’Istituzione Biblioteca Classense promuove periodicamente incontri con le classi proponendo letture ai ragazzi e alle ragazze da questa collezione mentre gli incontri formativi hanno lo scopo di far conoscere gli oltre 200 titoli che oggi compongono la Biblioteca della legalità, nella selezione della quale importante è stata la scelta fatta da magistrati (http://bit.ly/bill-bibliografia).


2 visualizzazioni

Direttore responsabile Paolo Gentili

Aut.Trib. Ravenna n.1451/2019

© 2019  Millemedia8 per la comunicazione